Bordi

Spesso mi chiedo cosa la gente che passa da qui riesce a capire di me, di quella che sono. Rileggendo qualche post mi sono resa conto che, probabilmente, chi non mi conosce, potrebbe facilmente essere indotto a credere che io sia una ragazza solitaria, un po’ malinconica o depressa, ma in realtà non è così. Certo, non sono il ritratto della spensieratezza, della gaiezza o dell’esuberanza ma sono una persona tranquilla, con una vita semplice piena d’amore e d’affetto e i momenti felici, anche se non riesco a comunicarli, sono molto più numerosi di quelli tristi. Per qualche strano motivo, infatti, la serenità che vivo in alcuni periodi mi impedisce di scrivere, come se fosse uno stato dell’anima troppo impegnativo per riuscire a goderne appieno facendo contemporaneamente anche qualcos’altro, come raccontare i miei pensieri.

Parlare della felicità è difficile per me. È un sentimento così pieno e dolce che ogni parola per definirlo, ogni metafora o paragone mi pare assolutamente troppo melensa, troppo esagerata, troppo ampollosa e di conseguenza decisamente troppo estranea al mio stile, al mio modo di esprimermi.

I miei post, allora, ecco, somigliano quasi ad un disegno di cui è stato cancellato il centro, uno schizzo di cui manca la parte essenziale e di cui son rimasti unicamente i particolari lì, sui bordi, come ricordi, pensieri o invettive provenienti direttamente da ciò che vivo.

Bordiultima modifica: 2010-04-07T19:55:17+02:00da aesha
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Bordi

  1. Carissima, ma quali scuse e scuse, per prima cosa non esistono obblighi di alcun tipo, nè aspettative.. e poi.. grazie del tuo rispetto, sai è molto più facile per tanti aprire bocca e dargli fiato senza sapere cosa c’è dietro un “sentire” altrui.. ma non temere, sei talmente delicata, attenta e dolce che non c’è pericolo di sminuire o fraintendere nulla!

    E ora veniamo al tuo post.. sai anche a me capita quando sto bene di non trovare le parole per esprimermi.. è molto più facile scavare in fondo ad un dolore, una mancanza, una malinconia, è molto più immediato tirar fuori un groviglio di pensieri senza nè capo nè coda che dipingere le mille sfumatore che ha un momento felice.. forse perchè la felicità è un qualcosa di talmente intimo, e talmente soggettivo e personale, che è difficile da spiegare..

    Mi piace immaginare tra i bordi di questi tuoi post, nel quadro della tua vita, tanti momenti sereni..

    Ti abbraccio

  2. Per me potresti scrivere cio che vuoi,qui si e’ liberi, quando si rimane rispettosi verso gli altri, ognuno deve avere la propria liberta’, avere il proprio stile , io riesco a vedere la tua bellezza, la tua intelligenza, la tua sensibilita’al di la delle tue parole, metti tutti i bordi che vuoi che io ci guardo dentro
    I nostri momentidi felicita’sono cosi’ preziosi che li teniamo come tesoro custoditi nella nostra intimita’per goderceli a pieno
    Marziana bordi o non bordi scrivi cio che ti pare senza farti troppi problemi,
    te lo consiglia la regina delle stronzaggini, che naturalmente sarei io
    Ciao tesoro, rimani come sei, fai sempre cio che ti dice il cuore, rimani come sei che non sbagli mai…

  3. ahhahahahahah mi hai fatto morire dal ridere, anche tu sai inventarti le burlonerie,sei davvero simpaticissima e sorprendente
    bella la mia Marziana….
    un abbraccio immenso e grazie per il blog, mi piace molto vedere li la mia margherita a colori, grazie, grazie, grazie
    smakkkkkkkkkkkkkkk

  4. Hai espresso molto bene qualcosa che provo anch’io, pur essendo completamente diverso da te.
    Invece, per quanto riguarda fare qualcosa di intelligente, non credo che per te sarebbe una nuova esperienza..almeno da come scrivi nel blog!

  5. Sii semplicemente te stessa. Andrà bene. Ci sono sensazioni indescrivibili…una parola può sembrare troppo, un’altra troppo poco…sii te stessa, condividi solo ciò che riesci ad esprimere. Io penso che anche il “non riuscire a scrivere” in determinati momenti sia più che naturale. Bello il tuo post, sul serio. Mi è piaciuta molto l’immagine che hai creato, con le parole. Non hai parlato della felicità, ma sei stata davvero precisa: complimenti!
    Buonanotte,

    fireinmyhands

Lascia un commento