Scoglio

A un tratto arriva… arriva quella botta forte in testa, quella secchiata d’acqua gelida in faccia, che ti fa aprire gli occhi. Esci dalla profondità della tua quieta vita e torni a respirare l’aria pungente con un doloroso rantolo. Ti guardi attorno e ti si gelano gli occhi, le orecchie, le tempie. Vieni presa e issata su uno scoglio in mezzo al nulla a morire di freddo. Nel gelo i pensieri si fanno sfuggenti ma le sensazioni sono così taglienti da riuscire a squarciare l’anima. Ti senti sveglia. Guardi giù e nel mare delle quieta vita la gente continua a muoversi lenta, trascinate dalle onde giornaliere. Ogni tanto qualcuno ti nuota intorno, ti concede qualche minuto, qualche parola, poi parla di se. Non ci si può arrabbiare per l’insensibilità della gente, è una sorta di istinto che coinvolge tutti. Io sorrido tristemente e porto le gambe al petto, me ne sto immobile, sorrido in cuor mio d’amarezza. Ero lì in mezzo solo poco fa, presa dalle mie faccende di sempre, ed ero felice. Credevo ci fossero vere orecchie ad ascoltarmi, veri occhi a contemplarmi, veri cuori per capirmi. Mi sbagliavo. Era solo un’impressione. Una liquido amaro ora mi riempie pian piano lo stomaco. Mi aspettavo forse qualcosa in più da una determinata persona, chissà. Ma non ho importanza. Stringo un po’ più forte le ginocchia e ho paura di voltarmi a guardare gli altri scogli attorno a me. Ci sono lì persone che amo troppo, qualcuno ci ha pescati tutti assieme, tutti in una volta. Mi abituo pian piano al freddo e non soffro poi più molto. Mi sento tranquilla ma molto vuota. Le persone che continuano a parlarmi o a lamentarsi di cose sciocche mi sembrano così inutili. Mi piacciono le persone che resistono a guardarmi tremante e tacciono. Capisco che sono lì solo per me. Non ve ne sono più di due, forse sono già fortunata.  Penso a quando tornerò nell’acqua tiepida e la gente tornerà a curarsi di me. Chissà se il mio stomaco avrà digerito le gocce di amarezza, chissà se avrò smesso di aspettarmi qualcosa, chissà se ricorderò poi, cosa è davvero importante.

Scoglioultima modifica: 2011-02-12T00:31:14+00:00da aesha
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento