Casa

Giovedì io e mamma siamo andate al mare per riordinare la casa in vista delle vicine vacanze. È una cosa che facciamo da molti anni ormai ma questa volta è toccato a me tagliare la vite americana che fa del cancello attorno al nostro giardino un vero e proprio muro verde. Mi sono divertita a usare le cesoie. Ad ogni ramo mi sentivo un po’ più leggera e più felice, come se invece che tagliare una pianta stessi liberando me stessa da tutte le parti morte che si sono formate in questo periodo. Ho lavato tavoli, sedie, sdraio, imposte e vetri con i piedi zuppi e infreddoliti per l’acqua e le mani grinzose e profumate di detersivo.

Un vecchietto piccolo e grinzoso è passato un paio di volte davanti la nostra porta con il suo passo lento e zoppo e ci ha salutate con una vocina rauca e bassa, velata di tristezza. Quando è stato costretto ad attraversare la strada perché per colpa dell’acqua del nostro giardino il marciapiede si era un po’ bagnato mi sono sentita molto in colpa. Si è fermato e per lunghi secondi ha guardato davanti a se senza sapere cosa fare. Mi sono sorpresa a pensare che ci stesse maledicendo per quell’inconveniente ma mi è sembrato impossibile che un ometto piccolo e fragile come lui potesse pensare qualcosa di così negativo o addirittura conoscere parole così sconce.

Quando dopo pranzo mi sono sdraiata sul letto appena fatto e profumatissimo di mamma per riposare un po’ mi sono sentita felice. È sempre stato così in quella casa. Fin da bambina, quella piccola casetta dai muri bianchi e dalle porte verdi è stata per me luogo di pace e serenità. È tutto molto piccolo lì, tutto ha un suo posto e si incastra alla perfezione con tutto il resto. La luce che entra non ferisce gli occhi ma illumina ogni angolo, la mattina posso fare colazione sotto un albero di nespole e a pranzo godere della vista di un nuovo fiore viola di ibiscus.

Credo che ogni casa dovrebbe dare queste sensazioni…

Casaultima modifica: 2010-06-05T15:02:37+00:00da aesha
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Casa

  1. Sabato ho letto questo tuo post,mi ha riempito di calore perchè ho pensato a molti luoghi e a molte persone che con la loro presenza mi fanno sentire a “casa”,e’ una sensazione che ti ricollega sempre a bei ricordi vissuti con serenita’che in ogni momento della vita ti riempiono il cuore, come se ogni cosa ,ogni persona fosse al posto giusto per sempre, come gli oggetti della tua casa,anche se e’ tutto piccolo,tutto si incastra alla perfezione
    un abbraccio .-9 ciao Marziana smack

  2. Casa spesso è più di un luogo.

    Casa sono ricordi, casa sono emozioni,
    Casa è uno stato di benessere che ritroviamo in certi posti dove il tempo sembra essersi fermato.

    Casa può essere ovunque, basta portare nel cuore le sue fondamenta.

    Un bacio,

    S.

    Ps
    Ho scaricato il film, non lo conoscevo, lo guarderò prestissimo!

Lascia un commento