Vincent van Gogh

C’è un quadro, un quadro più di tutti gli altri, che riesce a catturare il mio cuore. Un quadro in cui vorrei entrare, in cui mi piacerebbe camminare e vivere mentre i tratti di pennello che compongono il cielo pian piano si muovono su di me e si attorcigliano, rotolano, si mischiano. Mi piacerebbe avere il corpo fatto solo di colori, di pennellate ora sottili ora spesse, sui toni del blu e del giallo, con i contorni appena appena abbozzati di nero.

Non si sa molto dei sentimenti che nutriva Van Gogh per questo dipinto. Si dice che cercò di esprimere tramite esso la sua inquietudine, quell’angoscia che gli cresceva dentro piano piano, soprattutto di notte, ma io provo solo pace nel guardarlo. Per me è come se fosse un sogno, un’allucinazione fantastica…

Amo “Notte stellata” e amo il suo autore.

Su Wikipedia ho letto:

751px-VanGogh-starry_night_ballance1.jpg“Nel gennaio del 1882 Vincent conobbe una trentenne prostituta alcolizzata, butterata dal vaiolo, Clasina Maria Hoornik detta Sien, già madre di una bambina e in attesa di un altro figlio, che gli fece da modella: dopo il parto, vissero insieme ed egli pensò anche di sposarla, sperando di sottrarla alla sua triste condizione: scrisse al pittore Van Rappard: «Quando la terra non viene messa alla prova, non se ne può ottenere nulla. Lei, lei è stata messa alla prova; di conseguenza trovo più in lei che in tutto un insieme di donne che non siano state messe alla prova dalla vita».”

Vincent van Goghultima modifica: 2010-02-20T15:05:00+00:00da aesha
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Vincent van Gogh

  1. A me MI PIACE,PER ME NON E’ INQUETANTE E NEANCHE ANGOSCIANTE,secondo me ha una chiarezza indescrivibile e sembra che l’angoscia e l’inquietudine siano concentrate in un piccolo pezzo del dipinto se pur in primo piano ,le stelle e le sfumature del cielo fanno intravedere il bellissimo paesaggio collinare
    del resto se rifletti è l’espressione della vita di qualsiasi persona e anche se e’ notte e’ una slendida notte,dove il buio c’è ma non regna
    Almeno secondo cio che vedo io

Lascia un commento